Attendere prego...
(0) articoli nel tuo carrello € 0,00
Borgate

Borgate

L'utopia razional-popolare

Petaccia Paolo, Greco Andrea

2016 - 176 pagine
ISBN / EAN: 9788860491947

Collana: Roma Capitale

Prezzo online: € 15,00

Prezzo di copertina: € 18,00 - Se acquisti online risparmi: € 3,00 - Tutti i prezzi includono l'IVA

L’urbanistica moderna nasce con la rivoluzione industriale: i meccanismi tradizionali si stravolgono, le città si espandono. Arriva la ferrovia; nasce il concetto di “centro storico”. L’immigrazione ridisegna le città e genera il problema della casa per i ceti operai. La trama urbana ottocentesca traccia maglie regolari ad addizione radiale di isolati a corona continua. Si introduce il concetto di igiene urbana e si cercano modelli alternativi. In Europa dilaga il Movimento Moderno, in Italia nasce lo IACP. Mentre a Roma si costruisce La Garbatella, in Germania si fabbricano le Siedlungen, quartieri monofunzionali satellite: lo sviluppo della motorizzazione privata permette di saltare pezzi di campagna e urbanizzare lontano dai centri. Si introducono in urbanistica i concetti di separazione delle funzioni e aree specializzate. L’architettura italiana apre alle istanze moderniste, ma con diffidenza: nasce il razionalismo. Lo IACP lo avalla. Sorgono le borgate ufficiali, la risposta alle Siedlungen e manifesto dell’ architettura moderna italiana diretta ai ceti popolari. Si dirà che la nuova architettura riuscirà povera; non bisogna confondere semplicità con povertà: sarà semplice, e nel sezionare la semplicità sta la massima raffinatezza. Estratto da: “La Rassegna italiana”, dicembre 1926


Della stessa Collana
Roma capitale senza centro

Quilici Vieri

€ 14,00