Attendere prego...
(0) articoli nel tuo carrello € 0,00
IKHNOS

IKHNOS

Annale di Analisi grafica e Storia della Rappresentazione

AA.VV.

2019 - 176 pagine - Formato: 21*29
ISBN / EAN: 9788860493019

Collana: Fuori Collana

Esaurito

L’undicesimo volume di Ikhnos raccoglie cinque saggi sugli argomenti dell’analisi grafica e della storia della rappresentazione, caratterizzati dalla varietà tematica e dall’apertura interdisciplinare tipico dell’approccio specifico allo studio dei documenti grafici.

Nel saggio di Emanuele Gallotta Il palazzo ritrovato: il colle Palatino e i disegni d’invenzione lo studioso esamina un’ampia selezione di ricostruzioni congetturali della configurazione spaziale del colle Palatino a Roma mostrando come ciascuno di essi si caratterizzi in modo puntuale rispetto all’ambiente culturale in cui si è generato. Lo studio di Giuseppe Mazzeo San Carlo alle Quattro Fontane e Sant’Andrea al Quirinale nei disegni di Giacomo Amato esamina puntualmente due rilievi dell’architetto palermitano realizzati nel corso del suo soggiorno di formazione a Roma, restituendo con chiarezza alcune ipotesi storiche sulla configurazione formale delle due architetture. Ne Le storie di Antonio e Cleopatra di Giambattista Tiepolo e Gerolamo Mengozzi Colonna in palazzo Labia a Venezia: la trama visiva di una scena ‘totale’, Emanuele Garbin prende in considerazione lo spazio virtuale affrescato del salone, misurandone la coerenza geometrica e la capacità di provocare straniamento spaziale in relazione al suo uso specifico come luogo affollato, dedicato a feste e ricevimenti, segnato dall’intrecciarsi di sguardi reali e dipinti. Paola Reitano in Frank Lloyd Wright oltre l’architettura indaga l’utilizzo delle architetture di Wright come scenografie cinematografiche, approfondendo il caso della Ennis House indagata nella sua complessità spaziale ed esaminata anche in relazione alle modifiche formali adottate da vari registi. Per la sezione Documenti Tancredi Bella in La chiesa abbaziale di Saint-Georges de Boscherville in un carnet di Fernand de Dartein studia due densi schizzi di rilievo dell’architetto francese, sottolineandone l’acume interpretativo attraverso l’uso consapevole del mezzo grafico.

Questo numero di Ikhnos è interamente dedicato alla memoria del suo fondatore, Giuseppe Pagnano, scomparso nel settembre del 2017. Il volume raccoglie, oltre ai ricordi di alcuni allievi e dei componenti del comitato scientifico, anche la prima ristampa di un raro scritto di Pagnano, Disegni per Edipo, pubblicato in sole cento copie nel 2004, in cui l’autore ripercorre attraverso una narrazione fitta e suadente il proprio amore per la scenografia teatrale attraverso il commento di alcuni bozzetti giovanili.

Ikhnos riporta i contributi sia in lingua italiana che inglese.

 


Della stessa Collana